.
Annunci online

Contro l’omofobia. I giovani scendono in campo. Azioni e o.d.g. in tutti i Consigli comunali della Lombardia, in provincia di Milano e in Regione
post pubblicato in Diario, il 9 ottobre 2009

Un ordine del giorno in merito all’allarmante aumento degli episodi di violenza omofoba presentato entro fine ottobre in tutti comuni della Lombardia, nei Consigli provinciali, a partire da quello di Milano, e – per finire – in Consiglio regionale. È questa la rilevante iniziativa lanciata dai Giovani Democratici Lombardi, dopo aver raccolto su Facebook più di 1300 adesioni al gruppo Giovani Democratici contro l’omofobia.

 

“Aderiamo alla manifestazione nazionale a Roma del 10 ottobre mediante un’azione concreta in Lombardia nelle istituzioni. L’obiettivo è semplice: far parlare delle tante discriminazioni legate all’orientamento sessuale che troppo spesso rimangono avvolte nel silenzio e aiutare a prevenirle – spiega il Segretario regionale dei Giovani Democratici della Lombardia Silvia GaddaLa persona va valorizzata e tutelata indipendentemente dalla razza, dal genere, dalle scelte religiose o dall’orientamento sessuale. Servono perciò norme adeguate contro l'omofobia, ad oggi non contemplata nella legislazione italiana nonostante le sollecitazioni fatte dall'Unione Europea al nostro Paese. Lanciamo una sfida al centrodestra: approviamo ovunque e all’unanimità questo impegno contro la violenza.”

 

L’ordine del giorno impegna infatti le amministrazioni locali e la Regione a sensibilizzare sul tema della diversità sessuale e sollecita il Governo ad approvare in tempi brevi in Parlamento una Legge contro le discriminazioni legate all'orientamento sessuale.

L’iniziativa, sostenuta anche dal Segretario regionale del PD della Lombardia Maurizio Martina, è già stata raccolta dai gruppi consiliari del PD e dal gruppo PD in Regione, che hanno aderito attraverso i loro capigruppo: Pierfrancesco Majorino per il Comune di Milano, Matteo Mauri per la Provincia di Milano e Carlo Porcari per il Consiglio Regionale della Lombardia.

 

“Con grande convinzione – dichiara Pierfrancesco Majorino - sostengo e sosterrò tutti gli sforzi che vanno nella direzione di combattere le discriminazioni. A partire da questo principio di fondo intendo presentare in consiglio comunale una mozione che dichiari Milano città che odia l'odio verso le persone omosessuali. Siamo di fronte ad un'ondata di violenze che affondano le proprie radici in una ostilità di carattere culturale variamente presente nella società italiana. E penso che le istituzioni debbano fare molto di più per sconfiggere la pratica della discriminazione e la paura verso la diversità.”

 

“L’escalation di episodi omofobici – dichiara Matteo Mauri, capogruppo del PD nel Consiglio provinciale di Milano – a cui stiamo assistendo in questi ultimi mesi ci preoccupa molto e rende necessario aprire una riflessione sulla mancanza di una ferma condanna e indignazione sociale. Serve un segnale forte e inequivocabile che argini e isoli chi si rende protagonista di queste violenze e fermi  questi episodi di intolleranza barbara”.

 

“Chiediamo al Consiglio regionale – afferma Carlo Porcari - di approvare un impegno a promuovere progetti di educazione al rispetto della diversità in collaborazione con le istituzioni scolastiche e a chiedere al Presidente della Camera dei Deputati l’accelerazione dell’iter parlamentare della proposta di legge contro l’omofobia. Il rispetto delle diversità è alla base della democrazia. Nel Paese che abbiamo in mente e che vogliamo gli spregevoli atti di violenza degli ultimi mesi non possono avere cittadinanza”.

 

Non solo Congresso dunque per i giovani del PD. “Il congresso di un grande partito come il nostro è un momento di democrazia importante, ma non facciamo calare il sipario sui problemi del Paese” commenta Silvia Gadda.

CORTONA 2: APERTE LE ISCRIZIONI
post pubblicato in Diario, il 24 agosto 2009

Torna la scuola estiva di formazione del PD a Cortona! 

Dal 9 all’13 settembre 2009 per discutere di cultura democratica. 

I Giovani Democratici Lombardi partecipano attivamente all’iniziativa. 

Per infomazioni  e iscrizioni contattare l’organizzazione regionale: Caterina Santachiara caterina.santachiara@gmail.com - 3296123000.

Tra i docenti che interverranno: Jacques Delors, AlainTouraine, John Dunn, Loretta Napoleoni, Luciano Canfora, Rigoberta Menchú,Philip Pettit, David Schweickart, Federico Rampini, Carlo Augusto Viano,Richard Parker, Massimo L. Salvadori, Michel Dollé, Jesus-Maria Ruitz, GiovanniMaria Flick, Mireille Chirouleu-Assouline, Jean-Paul Fitoussi, Abolhassan BaniSadr, Benedetto Vertecchi, Sebastiano Maffettone, Eugenio Somaini e tanti altri.

Il modello, sarà ancora più partecipativo dell’anno scorso, della scuola di Amalfi e del Treno per l’Europa. Accanto ai corsi tematici e ai dibattiti, infatti, verranno organizzati laboratori e gruppi di studio dove iscritti emilitanti potranno approfondire i temi delle conferenze e prendere parte all’elaborazione politica, democraticamente, in vista del congresso diottobre. 

Visita il sito della scuola per tutte le informazioni sul programma!

DEMOCRATICI IN FORMAZIONE
post pubblicato in Diario, il 8 luglio 2009



Da venerdì 17 luglio a domenica 19 luglio presso il Centro Polifunzionale di Sondalo (via Verdi, 2) si svolgerà il PROGETTO DI FORMAZIONE DEI GIOVANI DEMOCRATICI E DEL PD DELLA LOMBARDIA con tanti ospiti tra cui MASSIMO CACCIARI, GIOVANNI BIGNAMI, ROBERTO DELLA SETA, TITO BOERI, ANNA PUCCIO, MARIA BERRINI, MATTEO COLANINNO, PIERLUIGI BERSANI, DARIO FRANCESCHINI.
Il corso è aperto a chi, giovane o meno giovane all'anagrafe, n questo nostro PD ha voglia di discutere di idee, di valori e di azioni concrete per un PD che guarda lontano, ma non si dimentica della vita di ogni giorno!
ISCRIZIONI PROROGATE AL 13 LUGLIO!
Ulteriori informazioni e programma completo scaricabile qui sotto.

>>> PROGRAMMA COMPLETO DEMOCRATICI IN FORMAZIONE
Sfoglia settembre        novembre
calendario
cerca