.
Annunci online

I contributi dei GD all'Assemblea regionale del PD Lombardia
post pubblicato in >> Omofobia e Diritti, il 27 settembre 2010
Dopo l'assemblea regionale dei Giovani Democratici della Lombardia, Sabato 18 è stato il Pd regionale a ritrovarsi alla festa del Pd a Milano per discutere sulle politiche future.
I contributi raccolti dal gruppo Welfare e Immigrazione Gd sono stati parte integrante della discussione, coordinata da Arianna Censi del PD Lombardia, trovando  condivisione trasversale: il bisogno di un nuovo welfare,  il tema dell'immigrazione e della nuova cittadinanza, la salute e l'occupazione femminile sono stati al centro del dibattito e sono stati richiamati a più riprese.
Buona accoglienza hanno anche avuto le proposte concrete che i rappresentanti dei Giovani Democratici hanno riportato per voce di Giulia Acquistapace (Segretaria GD Lodi e consigliere provinciale) e di Caterina Santachiara (GD Lombardia e capogruppo di maggioranza a Pegognaga, MN), modelli di buone pratiche territoriali su cui riflettere per il futuro: I Gruppi d'Acquisto Solidale (Gas) i Distretti di Economia Solidale ( Des), il Microcredito, l'esperienza dell'Ospedale Multietnico.
Un importante contributo alla discussione è stato dato dal sindaco di Sesto S. Giovanni, Giorgio Oldrini, che ha richiamato il lavoro delle amministrazioni locali e il loro ruolo chiave nelle politiche sociali, un tema già  sollevato  durante i lavori della Assemblea regionale Gd e su cui non poteva che esserci piena sintonia.
Ciliegina sulla torta è stato il richiamo a portare avanti non solo politiche giovanili ma soprattutto politiche giovani... quale miglior incoraggiamento per il futuro quindi?
Il lavoro continua in vista dell'Assemblea nazionale del PD dell'8 e 9 ottobre a Varese!


Contro l'occupazione leghista della scuola pubblica: ad Adro manifestazione sabato 18 settembre
post pubblicato in >> Università, Scuola, Saperi, il 16 settembre 2010

I Giovani Democratici della Lombardia, insieme alla federazione bresciana dei Giovani Democratici, aderiscono al presidio contro la decisione della giunta leghista di Adro (BS) di colorare e decorare il nuovo edificio scolastico comunale (persino negli arredamenti interni) con il simbolo politico della Lega Nord. L'appuntamento è per sabato 18 settembre, dalle ore 9.00 alle 12.00, presso la Piazza Padre Costantino Ruggeri (ex piazza mercato) di Adro. Il ritrovo per i democratici è alle 8 al parcheggio del Santuario della Madonna dellla neve ad Adro, con bandiere GD, tricolore e della pace!
Non possiamo rimanere indifferenti di fronte a questo ennesimo atto estremamente provocatorio e ignobile della Lega Nord. E' giunto il momento di ribadire con forza che la scuola pubblica nel nostro Paese è e deve rimanere laica, cioè  priva di ogni strumentalizzazione ed indirizzo ideologico, religioso o politico. Dichiara Silvia Gadda,  segretaria regionale GD Lombardia: "Invitiamo le ragazze e i ragazzi di tutta la Lombardia a partecipare numerosi alla manifestazione di sabato mattina ad Adro. Facciamo sentire la nostra voce! Resistiamo alle provocazioni della Lega, che parla parla e a Roma vota tagli indiscriminati alla scuola pubblica. Facciamo valere un'idea di scuola che sia davvero giovane, democratica, efficiente ma aperta, capace di valorizzare le competenze e le doti professionali e umane di... tutti quelli che la vivono, dagli studenti, ai docenti e al personale tecnico e ausiliario, ai genitori".
La sfida interminabile tra israeliani e palestinesi
post pubblicato in >> Internazionale, il 3 giugno 2010
Noi Giovani Democratici della Lombardia, anche alla luce dell’unanime condanna all’attacco israeliano alla nave diretta verso Gaza da parte dell’Onu, dell’alto rappresentante per la politica estera e di difesa dell’UE Catherine Ashton, del Presidente del parlamento europeo Jerzy Burxck e dell’attuale Presidente del Consiglio dell’UE José Luis Zapatero, prendono le distanze da questo gesto.
Gesto che sicuramente allontana la speranza di una soluzione pacifica alla questione israelo-palestinese; l’azione militare, ennesima conferma del deteriorarsi di uno tra gli aspetti più basilari della convivenza internazionale (il diritto marittimo) è un chiaro sintomo del nervosismo esasperato che sta spingendo questo Paese sulla strada dell’isolamento, strada ulteriormente aggravata dalla decisione di mantenere in essere l'embargo sulla striscia di Gaza.
Riteniamo importante la mobilitazione degli organismi internazionali, in primis l’inchiesta voluta dall’Unione Europea, sia per chiarire cosa è effettivamente accaduto sia per garantire una successiva e fondamentale mediazione

Giovani Democratici vs Omofobia
post pubblicato in >> Omofobia e Diritti, il 17 maggio 2010

Il 17 Maggio 1990 l’Organizzazione Mondiale della Sanità eliminò l’omosessualità dall’elenco delle malattie mentali, riconoscendola una variante naturale della sessualità. Prendendo spunto da questa importante conquista, il 17 Maggio di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale contro l’Omofobia, istituita ufficialmente dall’Unione Europea. Noi Giovani Democratici lombardi, per ricordare che “si deve temere l’omofobia e non gli omosessuali”, aderiamo a questa importante giornata perché crediamo in una società aperta alle differenze, contro qualunque forma di razzismo o pregiudizio. Purtroppo ancora oggi offese, insulti, prevaricazioni e violenze sono una realtà quotidiana per molti omosessuali. Solo unendo i nostri sforzi e sensibilizzando l’opinione pubblica possiamo sperare di ottenere risultati concreti in questa impegnativa battaglia sociale, contribuendo così al progresso civile del nostro Paese. Dopo aver lanciato la nostra campagna contro l'omofobia che ha portato ad approvare in molti Comuni la nostra mozione intendiamo continuare con determinazione questo percorso, approfondendo le motivazioni della bocciatura dei matrimoni gay da parte della Corte Costituzionale e la nuova proposta di legge per le unioni civili in Parlamento.

In occasione della Giornata Mondiale contro l'Omofobia promuoviamo quindi un incontro pubblico martedì 25 Maggio a Milano, alle ore 21 presso l'Energo Lab in via Plinio 38. L'iniziativa, organizzata con la collaborazione del PD e del Gruppo Consiliare cittadino, vedrà la presenza di Pierfrancesco Majorino (Capogruppo PD Milano), Aurelio Mancuso (già Presidente nazionale Arcigay), Marilisa D'Amico (costituzionalista), Carlo Santacroce (Presidente Associazione 3D), Vittoria Valenti (resp. Diritti Civili PD Milano), Roberto Cornelli (Segretario Metropolitano PD Milano). Vi aspettiamo numerosi!

Elezioni CNSU: dai primi dati buon risultato della lista UDU - Liste di Sinistra - Liste Democratiche
post pubblicato in >> Università, Scuola, Saperi, il 14 maggio 2010
I risultati ufficiali e definitivi, con la relativa proclamazione degli eletti, delle elezioni del CNSU saranno disponibili solo lunedì 17 maggio. Dai dati che abbiamo raccolto nelle università emerge che la lista "UDU - Liste di Sinistra - Liste Democratiche" cresce tantissimo in Lombardia e sbanca "Azione Universitaria - Studenti per le libertà". Exploit della lista di centrosinitra a Brescia e Pavia, buon risultato nel complesso nelle università milanesi e straordinaria affermazione all'università dell'Insubria. A livello di collegio sono lombardi i primi due eletti: Sara Capasso (Università di Milano Bicocca) e Michele Orezzi (Università di Pavia), entrambi sopra le 1.500 preferenze. Complimenti anche a Silvia Bonfanti (Università dell'Insubria) che si piazza al quarto posto della lista. Nelle elezioni interne all'Università di Pavia successo a valanga della lista "UDU - Coordinamento per il diritto allo studio". In attesa di ulteriori e più precisi aggiornamenti i Giovani Democratici della Lombardia ringraziano tutti quei ragazzi che hanno lavorato giorno e notte per questo risultato e tutti quelli che hanno creduto nel progetto di una lista unitaria e forte.
Sfoglia agosto        ottobre
calendario
cerca