.
Annunci online

Un muro caduto, ancora molti da abbattere. Il passato non come la pacificante sicurezza del cammino fatto, ma come il richiamo acuto a quello ancora da fare
post pubblicato in >> Internazionale, il 9 novembre 2009


La svolta di Lisbona. Ora un'Europa davvero comunitaria
post pubblicato in >> Internazionale, il 9 novembre 2009
Con la firma del presidente ceco Klaus la lunga vicenda dell'entrata in vigore del Trattato di Lisbona giunge a un termine positivo. Nonostante alcuni “opt-out”, pensiamo per esempio a quello della stessa Repubblica Ceca e della Gran Bretagna rispetto alla coercitività della Carta dei Diritti Fondamentali, i Giovani Democratici considerano questo nuovo Trattato un grande passo avanti per l'Europa: la riunificazione della politica estera comune nella figura dell'Alto Rappresentante, che diviene anche vicepresidente della Commissione; l'istituzione del Presidente del Consiglio permanente; la possibilità per i cittadini europei di rivolgere proposte alla Commissione, che essa sarà obbligata a prendere in considerazione; l'incremento delle materie dove il Consiglio avrà bisogno di una maggioranza qualificata per deliberare e non più l'unanimità; l'aumento delle materie in codecisione fra Consiglio e Parlamento Europeo, unico organismo eletto direttamente e, ricordiamolo, unica assemblea sovranazionale eletta a suffragio universale al mondo.
Da oggi quindi c'è un Europa più comunitaria, meno intergovernativa, più federale e più trasparente. Ora il passo successivo è la costruzione di una politica europea che sia rispondente alle aspettative dei cittadini: partiti e gruppi parlamentari più compatti, capaci di esprimere propri candidati alla Presidenza della Commissione, con uomini e donne in grado di incarnare le idee diverse di Europa che si confrontano, eliminando il consociativismo spartitorio che ha spesso dato l'impressione che a Bruxelles sia sempre tutto già deciso in partenza. Un primo passo è stato fatto con la creazione del gruppo Socialisti e Democratici, ma nel campo del centrosinistra europeo la costruzione di un più ampio campo di forze è appena cominciata e dovrebbe, a nostro avviso, partire da coloro che, al di fuori del suddetto gruppo, con il loro voto si sono opposti alla rielezione di Barroso. (Brando Benifei, Responsabile naz. Europa Giovani Democratici)
Assemblea nazionale PD: costruire il partito, preparare l'alternativa
post pubblicato in Diario, il 8 novembre 2009
L'Assemblea Nazionale del 7 novembre ha concluso ufficialmente il percorso congressuale nazionale del Partito Democratico. I 1.000 delegati arrivati alla fiera di Roma hanno infatti ratificato la nomina di Pierluigi Bersani a Segretario del partito, a seguito della convalida definitiva dei risultati delle primarie che hanno visto un consenso del 53,23% dei voti al neo-segretario, mentre Franceschini e Marino hanno ottenuto rispettivamente il 34,27% e il 12,49% dele preferenze. Sono stati inoltre eletti Rosy Bindi come Presidente dell'Assemblea Nazionale (affiancata da due vice-presidenti: Marina Sereni e il lombardo Ivan Scalfarotto) e Enrico Letta al ruolo di vice-segretario. Capogruppi parlamentari saranno Angela Finocchiaro al Senato e Dario Franceschini alla Camera, mentre il deputato bergamasco Antonio Misiani è il nuovo tesoriere nazionale del PD.

Una vittoria di tutti, una ripartenza per l'intero Partito Democratico. L'intervento del segretario Bersani è durato poco più di un'ora ed ha indicato la via per la nuova gestione plurale del partito a livello nazionale: “Mi sono rivolto a voi come ci si rivolge ad un largo gruppo dirigente e in modo consapevole sia della rilevanza e della difficoltà del nostro impegno sia della grande forza che possiamo esprimere. Tutti noi, assieme, metteremo fiducia nel progetto, tenacia e solidità nel perseguirlo; e soprattutto davanti alla sfida nuova sapremo rinverdire gli ideali che ci hanno portati alla politica ricavando da lì energia e generosità. Perché in fondo la sostanza sta proprio qui. Un Partito giovane ci chiede di essere giovani nel cuore. Un partito nuovo”.

Ecco i video degli interventi in assemblea di:
Pierluigi Bersani (segretario nazionale PD) >>
Dario Franceschini (candidato segreteria nazionale PD) >>
Ignazio Marino (candidato segreteria nazionale PD) >>
Fausto Raciti (segretario nazionale GD) >>

Sfoglia ottobre   <<  1 | 2 | 3  >>   dicembre
calendario
cerca